Salva

La Sensazionale She-Hulk | Sensualità e auto-ironia

Postato il 07 Novembre, 2022

Year

1989-1994

Format

Leggi di più

Length

60 numeri

Genre

Subgenre

Prima di Deadpool, per la Marvel il personaggio che rompeva la quarta parete era Jennifer Walters. She-Hulk, avvocata di New York, è una ragazza intraprendente e grande autostima, che fa battute tra un cazzotto e l’altro e prende in giro la cultura pop mentre rimorchia omoni muscolosi. La Sensazionale She-Hulk, attraverso l’allegra amazzone verde, è una parodia dei primi anni Novanta. Il fumetto prende in giro film famosi, movimenti sociali e persino la stessa Marvel.

She-Hulk Attorney 1992
Courtesy of Marvel © 1992

She-Hulk: un’avvocata che rompe la quarta parete

Stan Lee creò inizialmente She-Hulk senza dare tanto spazio al personaggio: era più un modo per evitare che altre case editrici creassero un personaggio analogo, con un nome così simile a quello del famoso Hulk. Poi, con John Byrne, la cugina di Hulk è diventata un’eroina a tutti gli effetti, unendosi persino ai Fantastici Quattro. She-Hulk ama la vita. È sicura di sé e le piace il suo lavoro. Invece di lottare per controllare i suoi poteri come fa Hulk, riesce a conciliare facilmente le avventure da supereroe con la carriera da avvocata. La sua allegria sfocia in una comicità consapevole. Anche troppo: She-Hulk sa di essere in un fumetto. Infatti, spesso si rivolge in modo scherzoso agli sceneggiatori. Chiedendo scene d’azione migliori o strappando le vignette dei fumetti, She-Hulk rompe la quarta parete con una facilità esilarante. Ad esempio, un intero numero è dedicato alla ricerca di un nuovo scrittore dopo che Byrne si è congedato. Mentre lei discute con la vera editrice del fumetto, vari artisti cambiano lo stile di disegno e il tono della storia. Cercando di convincere She-Hulk a rimanere con loro, non fanno altro che alimentare la rabbia dell’infastidita supereroina.

Il femminismo e l’Amazzone verde

La Sensazionale She-Hulk è piena di donne potenti. Come la muscolosa Noi di Dorohedoro, She-Hulk batte facilmente i supercattivi, maschi o femmine che siano. Quando altri eroi si uniscono alla lotta, di solito si tratta di una collaborazione tra pari piuttosto che di una condizione di disparità. Inoltre, She-Hulk è seguita dall’anziana Louise “Wheezi” Grant, una supereroina in pensione che ha ancora qualche asso nella manica.

She-Hulk flirta costantemente con gli uomini e non perde occasione di mostrare il suo fisico muscoloso. Tuttavia, l’avvocata alta due metri sottolinea sarcasticamente le scene in cui il suo corpo viene messo in mostra gratuitamente. Inoltre, in un meta-commento sulla scrittura, un magnate dei media la descriverà come forte, determinata e potente, ma abbastanza ingenua da non apparire minacciosa per gli uomini.

She-Hulk Attorney cover 1989
Courtesy of Marvel © 1989

Una raccolta di parodie a fumetti

La meta-comicità del fumetto non si ferma alle battute di She-Hulk. Infatti, il fumetto è costellato di parodie di altre opere. Come in uno sketch dei Monty Python, nel corso delle storie compaiono situazioni improvvise e assurde. Ad esempio, She-Hulk dovrà combattere in un set di Star Trek, disturbando i capitani Kirk e Picard che discutono su chi sia il miglior comandante dell’Enterprise. A volte, interi archi narrativi sono parodie. Per esempio, una volta She-Hulk si allea con Nosferata per salvare il manicomio di Dorkham da Jack Serious, in un’evidente caricatura di Batman e Joker. Inoltre, La Sensazionale She-Hulk si prende gioco anche di questioni sociali e politiche. Sempre con leggerezza, il fumetto prende in giro la censura che vuole di coprire le donne nei fumetti. Altri bersagli dell’ironia sono gli attivisti di estrema sinistra che cercano di distruggere la fuga nella fantasia o gli spietati magnati che collaborano con politici corrotti.

She-Hulk attraverso i media

Dopo La Sensazionale She-Hulk, Jennifer Walters è passata da una supereroina minore a un’importante personaggio di primo piano. Nel 1994, il fumetto è stato il titolo solista più lungo di un supereroe femminile della Marvel. She-Hulk ha continuato ad apparire come ospite in altri fumetti, aiutando gruppi come gli Avenger. She-Hulk è riapparsa con una testata da solista nel 2004, scritta da Dan Slott e Juan Bobillo. Attualmente il fumetto è sotto la direzione di Rainbow Rowell e Rogê Antônio. She-Hulk è apparsa anche in videogiochi come Marvel vs Capcom 3 o Fortnite. Nel 2022 è uscita su Disney+ la serie del Marvel Cinematic Universe She-Hulk: Attorney at Law.

Categoria

Record correlati