Salva

Il guanto dell'Infinito | Thanos come Dio Malvagio

Postato il 25 Aprile, 2022

Author

Year

1991

Format

Leggi di più

Length

6 issues

Genre

Subgenre

E se Dio fosse malvagio? Questa è la domanda che Jim Starlin si è posto nello scrivere questo ambizioso crossover. Ne Il guanto dell’Infinito, Thanos diventa un vero e proprio dio, un Titano impazzito che cerca di plasmare la realtà come più gli aggrada. Per fermarlo, i Vendicatori si uniranno ad alleati inaspettati per combattere il fato stesso, in una lotta di poteri cosmici e psicologia.

Infinity Gauntlet Thanos - The Snap
 Marvel © 1991
Courtesy of Marvel © 1991

Ne Il guanto dell’infinito, Thanos è un malvagio Freudiano

Nel 1991 Starlin ha creato il Titano pazzo combinando il suo background cattolico e i propri studi in psicologia. Lo scrittore ha rovesciato l’idea di un Dio benevolo per metterne in scena una controparte malvagia. Come Shinji di Neon Genesis Evangelion, Thanos rappresenta i concetti Freudiani degli impulsi di vita e morte: per di più, Starlin fa sfidare Thanos, avatar della morte, con suo fratello Eros.

La Morte nell’universo Marvel è una donna vera e propria, bella e terribile, di cui Thanos è da sempre innamorato. La vita e la morte sono costantemente opposte in Thanos. È attratto da Morte e il suo rifiuto lo frustra. Allo stesso tempo, Thanos sa che non è degno dei poteri che usa e cerca inconsciamente di abbandonarli. Quest’impulso metaforico di morte, di abbandonare il Guanto dell’Infinito, darà agli eroi una possibilità di sconfiggerlo.

La caduta di un Titano

Seguendo l’analisi di Dostoevskji di Luigi Pareyson, Thanos unisce i concetti di Dio e libertà nella malvagità. Thanos, attraverso la malvagità, si eleva ad un livello più alto, raggiungendo la libertà assoluta e diventando letteralmente un Dio. Nel diventare il padrone dell’universo, Thanos diventa il fato stesso. Chiamato Il Nichilista, diventa cieco di fronte alla sofferenza dell’esistenza.

Thanos cerca di riscrivere la realtà seguendo il suo ideale nichilista, combattendo entità cosmiche come Galactus o Eternità. Alla fine, la sua disfatta è un brusco risveglio. Come Ozymandias nel sonetto di Percy Shelley, la sua opera diventa polvere e la sua arroganza viene sconfitta dalla vita che lotta per continuare ad esistere. La disfatta di Thanos è la prova che anche i più grandi possono cadere. Alla fine, il Titano capisce che il potere infinito non è un degno obiettivo e si ritira per condurre una vita semplice, lasciando il destino dell’universo nelle mani di altri.

Courtesy of Marvel © 1991

Uniti Resistiamo

Sotto Adam Warlock, eroi come Capitan America devono coesistere con cattivi come Dottor Destino. È una patto di fiducia, dato che gli Avenger non sanno niente del misterioso Warlock e a stento tollerano i vecchi nemici. Come in Mass Effect , ogni membro di quest’alleanza ha un suo punto di forza. Solo sfruttando il talento di ognuno gli eroi hanno una possibilità di vincere. Come i protagonisti di Cyberpunk 2077,  i Vendicatori rifiutano la morte e combattono per continuare a vivere in una realtà che sta diventando a loro ostile.

Un successo Infinito

Il guanto dell’infinito è stato subito un successo nel 1991. Due seguiti, Infinity War e Infinity Crusade, sono usciti nel 1992 e 1993. La saga è diventata fenomeno mondiale con l’adattamento cinematografico del Marvel Cinematic Universe. Numerose ristampe mantengono la serie popolare ancora oggi.

Categoria

Record correlati